di Andrea Belfiore

In occasione del suo 175° anniversario, il Gruppo Cassa depositi e prestiti S.p.A. (CDP), controllato all’83% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha recentemente pubblicato il suo primo Bilancio di Sostenibilità 2019 che, come disposto dal D.Lgs. 254/2016, rendiconta le attività e le performance del Gruppo in materia di utilizzo di risorse energetiche, impatto ambientale, gestione del personale, rispetto dei diritti umani e lotta contro la corruzione.

Come testimonia il Piano Industriale 2019 – 2021, il Gruppo presieduto da Giovanni Gorno Tempini e guidato dall’AD Fabrizio Palermo ha deciso di porre la sostenibilità al centro della sua strategia e degli investimenti per i prossimi anni. Il Piano, presentato lo scorso anno, prevede lo stanziamento di oltre 110 miliardi di euro per la crescita economica e lo sviluppo sostenibile del Paese, in grado di sbloccare ulteriori 90 miliardi da investitori privati e altre istituzioni in quattro aree: Imprese, Infrastrutture e PA, Cooperazione Internazionale e Grandi Partecipazioni.

Il Bilancio di Sostenibilità evidenzia gli sforzi compiuti nel 2019 dal Gruppo che, grazie alla mobilitazione di più 34 miliardi di euro, ha supportato 20.000 imprese; aumentato gli occupati di 600.000 unità e ridotto del 4% l’intensità pro-capite della produzione di emissioni di gas a effetto serra.

Il Gruppo gestisce più di 2.190 dipendenti, di cui il 96% a tempo indeterminato e il 47% composto da donne, garantendo innovativi servizi di welfare e benefit (assistenza previdenziale, copertura assicurativa, contributi annuali per i dipendenti con figli a carico con gravi disabilità) che le hanno permesso di ottenere, per il 2° anno consecutivo, la certificazione di “Top Employers Italia”.

CDP è stata la prima istituzione finanziaria italiana ad essere accreditata al Green Climate Fund (GCF), lo strumento finanziario promosso dalle Nazioni Unite per interventi di contrasto al cambiamento climatico nei Paesi in via di sviluppo. Ciò le ha permesso di investire nel 2019 oltre 2,8 miliardi di euro in progetti dedicati al contrasto dei cambiamenti climatici attraverso la gestione di fondi pubblici o come partner in fondi d’investimento con altri attori internazionali. In Italia è stata poi partner della Pubblica Amministrazione per la realizzazione di opere di efficientamento energetico immobiliare e interventi di social housing che hanno portato ad un risparmio del suolo del 50% e ad oltre 350.000 m3 riqualificati secondo i più alti standard di efficienza energetica. In particolare, ha poi stanziato oltre 700 milioni a sostegno di famiglie, imprese e altri enti colpiti da calamità naturali finalizzati alla realizzazione di interventi per la prevenzione dei rischi di natura idrogeologica e messa in sicurezza delle comunità locali.

Oltre all’export in cui ha servito oltre 11.000 imprese, il Gruppo ha effettuato importanti operazioni come la creazione del Fondo Nazionale per l’Innovazione, che hanno contribuito a finanziare investimenti in ricerca e innovazione per oltre 580 milioni di euro.

Il Gruppo è anche particolarmente attivo nel settore della finanza sostenibile dove, a partire dal 2017, ha emesso circa 2,5 miliardi di euro in relativi strumenti, in linea con i propri Green, Social e Sustainability Bond Framework. Dopo i Social Bond di 500 milioni, emessi nel 2017 e nel 2019 per la creazione di nuovi posti di lavoro a supporto delle PMI, e all’Hydro Sustainability Bond di 500 milioni, emesso nel 2018 per interventi di efficientamento e sviluppo della rete idrica nazionale, lo scorso febbraio ha emesso il suo primo Social Housing Bond di 750 milioni per finanziare interventi di edilizia residenziale per le fasce più deboli della popolazione.

Il Bilancio termina con il Manifesto di sostenibilità di CDP, sottoscritto da tutti gli Amministratori delegati delle società del Gruppo durante la Convention di fine anno dello scorso 19 dicembre, che impegna il Gruppo in azioni concrete entro il 2030 a favore del contrasto al cambiamento climatico, dell’innovazione e crescita delle imprese e dell’inclusività e benessere delle persone.

CDP non solo ha quindi dimostrato di puntare fortemente sulla sostenibilità come punto cardine per la sua strategia e le attività operative, ma di voler diventare nei prossimi anni il volano dello sviluppo sostenibile del nostro Paese.