Mostre

La Fondazione De Gasperi nasce per tenere viva la memoria del lascito umano, culturale e politico di Alcide De Gasperi e per provarne l’attualità e la validità nel leggere e affrontare le sfide poste dal tempo presente.

E’ un’opera che chiede di sperimentare nuove forme di divulgazione
culturale, in grado di parlare alla testa e al cuore soprattutto
delle giovani generazioni.

In questo solco si pone il filone delle nostre mostre didattiche,
pensate innanzitutto per consentire agli studenti e agli insegnanti
delle scuole superiori e delle università di coltivare una memoria
condivisa in relazione al tempo presente. 

Maria Romana De Gasperi firma il libro visite ad una delle mostre didattiche della Fondazione

De Gasperi. Il coraggio di costruire

La mostra “De Gasperi. Il coraggio di costruire” è nata dalla collaborazione di otto ragazzi che – nel lavoro gomito a gomito con Maria Romana, figlia di De Gasperi e presidente onoraria della Fondazione – hanno interrogato la vita
dello statista trentino con le domande dei giovani
del nostro tempo.


Il percorso espositivo si articola in tre isole tematiche che, in modo evocativo, ricostruiscono le passioni e l’impegno di De Gasperi. La prima isola, dedicata all’identità, pone al centro della riflessione la famiglia e la terra di origine,
il Trentino e le sue  montagne. La vocazione è il tema della seconda e si sviluppa lungo due direzioni: la vocazione alla vita politica e la
vocazione a una vita nutrita dalla fede. La terza è riservata al sogno: il sogno di una Italia democratica liberata dal fascismo e di un’Europa unita nella pace e nella giustizia.

Unione Europea: storia di un’amicizia Adenauer, De Gasperi, Schuman

In occasione del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, la Fondazione ha voluto realizzare una mostra sui Padri fondatori dell’Unione Europea. La mostra mette in risalto le figure di De Gasperi, Schuman e Adenauer, per riconquistare e possedere appieno il significato dell’Unione Europea, e alla luce di esso ridestare un interesse critico e propositivo
nei suoi confronti.


Si tratta di uomini con molte caratteristiche in comune, che hanno innanzitutto vissuto l’avventura politica come una vocazione alta e nobile, e che hanno saputo accettare enormi sacrifici pur di servire il bene comune. Animati  dalla fede, hanno condotto i rispettivi popoli a superare le divisioni e l’odio della guerra e a compiere un passo nella Storia che sembrava
impossibile, quello dell’unità. 

L’Italia è. Assemblea costituente: la rinascita di un popolo

A 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione, la Fondazione De Gasperi
presenta “L’Italia è. Assemblea Costituente: la rinascita di un popolo”, una mostra educativa sui lavori dell’Assemblea Costituente.


Abbiamo interrogato la Storia su questo straordinario esempio d’incontro tra differenti posizioni politiche, che ha saputo produrre una carta costituzionale capace di sostenere la crescita istituzionale, la vita democratica, la convivenza pacifica e lo sviluppo economico della nostra Repubblica.


Abbiamo voluto raccontare questo travaglio in modo innovativo e moderno, mettendo in scena i gruppi di lavoro dei Padri Costituenti come
se fossero una chat di WhatsApp. Abbiamo narrato il coraggio di un dialogo che si è aperto all’incontro – spesso al limite dello scontro, ma sempre nel rispetto dell’altro da sé – e che, ancora oggi, è qualcosa di prezioso per
il nostro presente, drammatico ed esaltante come allora.

Freedom Anatomy

Quanto costa la nostra libertà?

E’ a questa domanda che la Fondazione De Gasperi ha voluto rispondere, in occasione del settantesimo anniversario di costituzione della NATO, con il progetto “Freedom Is Not Free”.

La NATO ha garantito e continua a garantire la pace in molte aree del mondo, Europa compresa. Durante la Guerra Fredda ha avuto il compito di fronteggiare l’aggressività sovietica e di ostacolare il rinascere dei nazionalismi militari, mentre dalla caduta del Muro di Berlino si è in dovuta adattare all’emergere di nuove minacce.

I conflitti ibridi, gli attacchi cibernetici, il terrorismo internazionale, la pirateria sono tra le principali sfide che la “vecchia” – ma solo anagraficamente – NATO sta oggi affrontando. L’Alleanza Atlantica può apparire a volte lontana o venire descritta da una certa narrativa come foriera di conflitti, ma siamo proprio sicuri che sia così? Conosciamo le missioni che le donne e gli uomini della
NATO hanno svolto negli ultimi 25 anni a ogni latitudine del globo?

La mostra svela aspetti poco noti, sottovalutati e sorprendenti di un’organizzazione impegnata molto più per la pace che per la guerra.

Il percorso espositivo è arricchito dal portale online freedomanatomy.com.

Vuoi saperne di più?

Compila questo modulo per ricevere gratuitamente il catalogo completo delle mostre prodotte dalla Fondazione De Gasperi!