Con la proclamazione del cosiddetto Califfato di Abu Bakr al-Baghdadi il 29 giugno 2014 è tornato in auge un tema dal forte impatto propagandistico per l’ecumene islamica che sembrava essere stato accantonato dopo il collasso dell’Impero ottomano. Questo contributo illustra le radici del Califfato storico prima arabo poi ottomano mettendo in risalto le contraddizioni insite nelle pretese di Daesh rispetto alla stessa dottrina islamica sunnita relativa al titolo e alla funzione di Califfo.

Scarica il paper: “Un Califfato improbabile”.

Di Roberto Motta Sosa, studioso di geopolitica e storia delle relazioni internazionali, autore e analista per varie testate e centri studi italiani. Si è laureato all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in Storia, con indirizzo storico-religioso, approfondendo gli aspetti storici e geopolitici legati al Vicino Oriente ottomano nel periodo compreso tra la fine del XIX e l’inizio XX secolo.