Mercoledì 20 Aprile 2016 si è svolta a Bruxelles una conferenza internazionale promossa dalla Fondazione De Gasperi, in collaborazione con il Martens Center for European Studies, dal titolo "Europa sotto scacco: la sfida terrorista alla coesione sociale".

Moderatore della discussione Giovanni Maddalena, professore di Storia della filosofia all'Università del Molise nonché membro del Comitato Scientifico della Fondazione De Gasperi; kick-off speaker Riccardo Redaelli, professore di Geopolitica all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e direttore di CRìSSMA, Centro di Ricerche sul Sistema Sud e il Mediterraneo Allargato; panel speaker Christiane Hohn, consigliere principale di Gilles de Kerchove, coordinatore antiterrorismo dell'Unione Europea, e Luigi Soreca, direttore della Sicurezza interna nella direzione generale Affari interni della Commissione europea.

Il terrorismo è una delle più grandi sfide che oggi dobbiamo affrontare, e quasi certamente questa minaccia rappresenterà una delle sfide del futuro. Più gruppi ed individui ispirati da credi politici, religiosi o ideologici usano la violenza in nome di questi stessi ideali. L'uso sofisticato che questi estremisti violenti fanno di internet, dei social media e della tecnologia rende ancor più complicato il quadro descritto. Il terrorismo ambisce a minare le società democratiche moderne minacciando direttamente le vite e la libertà delle persone. Proprio da questo crescente interesse nel contro-terrorismo internazionale è nato questo tavolo di discussione, che si è concentrato sul trade-off tra libertà e sicurezza nella lotta al terrorismo e sui trend sociodemografici delle società europee.

Qui il link al video integrale.